Recenzione del libro “Lo Hobbit” di J.R.R. Tolkien

Lo Hobbit - Copertina“In un buco nel terreno viveva uno Hobbit. Non era una cavità brutta, sporca, umida, piena di resti di vermi e di trasudo fetido, e neanche una caverna arida, spoglia, sabbiosa, con dentro niente per sedersi o da mangiare: era una casa hobbit, cioè comodissima.”

Così iniziano nel avventure del piccolo Bilbo Baggins, zio del più famoso Frodo Baggins, e che sono la base per la stesura della Trilogia del Signore degli Anelli.

Infatti si narra delle vicende in cui il nostro eroe, Bilbo, è stato ingaggiato in una avventura, senza eguali per i piccoli Hobbit della Contea i quali sono personaggi che amano la tranquillità e la serenità della quotidianità, da un manipolo di nani e con la complicità del famoso stregone Gandalf il Grigio. Bilbo strappato dalla sua casa sotto la collina si imbarca da prima in un lungo viaggio a dorso di alcuni pony, per poi cadere nelle caverne degli Orchi, nelle quali si imbatte in un essere assai curioso, Gollum. Da quest’ultimo vince, con un sottile inganno, un anello misterioso chiamato “Tesoro” e che sarà l’elemento principale del sequel del romanzo. Successivamente deve affrontare orde di mannari, aquile giganti, animali parlanti, per non parlare poi delle avventure nella foresta di bosco atro e dell’incontro con gli elfi silvani e con i temibili ragni giganti. Bilbo deve conquistare la fiducia e il rispetto dei nani, tipi assai diffidenti e difficili. Le avventure poi si svolgono sul vero campo di battaglia, nonché fulcro principale della spedizione, cioè le vecchie rovine del palazzo dei nani e l’incontro con il drago Smaug. La conquista dell’enorme tesoro e la riconquista dei possedimenti dei nani non sono scontate.

Bello da leggere, anche se avvolte l’autore si dilunga su descrizioni e particolari dettagliati, d’altronde è un segno caratteristico della sua scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: