“Non avevo scelta” di Donna Foley Mabry – Recensione Libro

Non avevo scelta - donna foley mabriPremetto che è uno di quei libri che me lo hanno consigliato, quindi io personalmente non lo avrei mai letto, sbagliando, ed inoltre io l’ho letto in circa 10 giorni in un periodo della mia vita particolarmente triste.

Si tratta della storia dell’intera vita di una persona raccontata con le parole di un altra, il tutto preso da una storia vera, e per molti tratti tristi, che sicuramente ti faranno riflettere su alcuni vicende che avvenivano e avvengono ancora oggi.

La storia che ci viene raccontata in questo libro è quella di Maude, una donna realmente vissuta nata sul finire dell’800. A scrivere e riportare la storia è sua nipote “Donna”.
La vita di Maude è bella: è amata dai suoi genitori, vive la sua infanzia, quando improvvisamente, all’età di 8 anni, resta orfana. Pochi anni dopo è costretta per esigenze familiari a sposarsi presto e il suo è un matrimonio felice che però, sfortunatamente, dura poco.
La protagonista di questo romanzo ne ha dovute affrontare di mille colori in vita sua, riuscendo sempre a farcela solo grazie alla propria forza di volontà e fede.
Questo libro riesce ad emozionare e commuovere più di una volta: non si può fare a meno di incoraggiare la protagonista e a voler sapere di più su quello che le succederà in seguito.

Due frasi estratte dal libro, vi danno l’idea del tipo di donna che è la protagonista del libro:

” Quando cuci, ti avvolge un senso di pace. Credo che sia perché smetti di pensare alle
preoccupazioni e la mente si concentra solo sulla stoffa e sul filo.”

” Oggi penso che Dio doni a ciascuno di noi una certa misura di felicità nella vita, e che a qualcuno ne sia concessa più che agli altri. (…) Penso anche che a volte i periodi buoni siano così buoni da dover contare per un tempo doppio.”

La scorrevolezza della scrittura utilizzata per raccontare le vicende, unita a quella suspense di voler sapere cosa accadrà alla protagonista, renderà veloce la lettura del libro, anche se io personalmente l’ho letto in ebook e questo me lo ha reso ancora più fluido.

Un mio pensiero particolare va proprio all’ultima parte del libro, in cui dopo una vita di sacrifici e lavoro, l’autrice del libro chiude con delle vicende che sembrano darti un pugno allo stomaco. Vi farà riflettere.

Mi sento di consigliare questo romanzo a chi ama leggere storie vere di vita vissuta e trarre dei piccoli insegnamenti per la vita di ogni giorno.

0 pensieri riguardo ““Non avevo scelta” di Donna Foley Mabry – Recensione Libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: