Facciamoci due risate: Pizzeria GOOGLE

Questa storiella prende spunto dalla realtà in cui viviamo, sempre più connessa ad internet, e con poca chiarezza nell’uso delle informazioni. Ogni giorno, ogni momento, noi inviamo su internet informazioni che qualcuno raccoglie e conserva, informazioni che vengono inviate anche senza il nostro reale consenso, basta pensare ad esempio al tracciamento del nostro smartphone, che registra l’ora e il luogo in cui siamo andati, oppure al numero di passi effettuati, o i luoghi visitati.

Sono molto convinto che oggi non possiamo più vivere in un mondo senza la tecnologia, ma la tecnologia deve essere usata come strumento per vivere, quindi lasciarci il libero arbitrio di decidere quali informazioni mettere in rete.

Questa storiella gira già da un pò sulla rete, ma in questi giorni sembra essere tornata alla ribalta e io ve al ripropongo. Facciamoci una risata!!!

Ordinando una pizza:

Persona: E’ la Pizzeria Sole di Napoli  ?
Google: Nossignore, è Pizzeria Google

Persona: Devo aver fatto il numero sbagliato, mi scusi.
Google: Nossignore, Google ha comprato la Pizzeria Sole di Napoli il mese scorso.

Persona: Ah, va bene, vorrei ordinare una pizza a domicilio.
Google: Vuole la sua solita ?

Persona: La mia solita ? Lei mi conosce ?
Google: Beh, secondo i dati associati al suo numero chiamante, le ultime 12 volte che ha chiamato ha ordinato una pizza con wurstel e salsiccia.

Persona: Oh! E’ proprio quella che voglio!
Google: Posso suggerirle questa volta di prendere una pizza vegetariana su base integrale ?

Persona: Cosa ? Ma io detesto i vegetali!
Google: Certo, ma il suo colesterolo non va bene, signore.

Persona: E come diavolo lo sai ?
Google: Beh, abbiamo fatto dei controlli incrociati tra il suo numero di telefono ed alcuni database di analisi, per cui abbiamo i risultati dei suoi esami del sangue degli ultimi 7 anni.

Persona: OK, ma io non voglio questa cavolo di pizza vegetariana! Prendo già delle medicine per il mio colesterolo!
Google: Mi scusi signore, ma lei non sta prendendo le medicine con la dovuta regolarità. Secondo il nostro database, lei ha comprato solamente una confezione di 30 pasticche per il colesterolo, alla Farmacia Duomo, 4 mesi fa.

Persona: Ne ho comprato delle altre da un’altra farmacia.
Google: Questo non risulta dall’estratto conto della sua carta di credito.

Persona: Ho pagato in contanti.
Google: Ma secondo il suo estratto conto lei non ha prelevato soldi in quei giorni.

Persona: Ho altre fonti di denaro contante.
Google: Strano, perchè nella sua dichiarazione dei redditi non c’è traccia, a meno che lei non lavori in nero.

Persona: MA CHE DIAVOLO!??
Google: Mi scusi, signore. Stiamo usando quelle informazioni solo per darle un servizio migliore.

Persona: Basta! Ne ho abbastanza! Ho le scatole piene di Google, Facebook, Twitter, Whatsapp e tutto il resto! Me ne vado su un’isola senza internet, senza cellulari dove nessuno mi guardi o spii quello che faccio!
Google: Capisco, signore. Ma prima deve rinnovare il passaporto, che le è scaduto 6 settimane fa….

Se ti piace avere altri articoli come questo, fammelo sapere nei commenti e ricorda di condividerlo sui social.

 

2 pensieri riguardo “Facciamoci due risate: Pizzeria GOOGLE

  • 23 settembre 2018 in 21:56
    Permalink

    Effettivamente Google è uno strumento utile, è la sua intelligenza e l’interconnessione informatica in cui viviamo oggi ci rende controllati dalla tecnologia che alcune volte è utile ma altro volte è inquietante.

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:42
    Permalink

    Effettivamente Google è uno strumento utile, è la sua intelligenza e l’interconnessione informatica in cui viviamo oggi ci rende controllati dalla tecnologia che alcune volte è utile ma altro volte è inquietante.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: