La mia vita secondo il Bullet Journal

Lo confesso, è da parecchio che utilizzo il Bullet Journal, e se non sai cos’è ti consiglio vivamente di leggere questo articolo.

La mia vita professionale era piena di impegni, scadenze e roba da ricordare, ma puntualmente qualcosa scappa via dalla mente, e molte volte mi sono trovato in difficoltà per colpa di qualche dimenticanza.

Girovagando su internet, ero alla ricerca di qualche tutorial che mi spiegava come utilizzare al meglio una agenda tradizionale, oppure come e quando prendere appunti o trascrivere qualcosa di importante, ed allora mi imbatto in questo fantomatico sistema.

Questo è il suo sito ufficiale bulletjournal.com

Da subito ho capito che era adatto alle mie esigenze in quanto era un metodo facile, veloce e pronto all’uso.

Il Bullet Journal rappresenta una sorta di sistema analogico (ovvero scritto con carta e penna) adatto alla nostra attuale vita che sempre più digitale, legata fortemente all’uso di un pc o di uno smartphone.

per cominciare ad usarlo serviva veramente poco, infatti un quaderno e una penna erano più che sufficienti.

Io cercavo un metodo per organizzare meglio la mia giornata, che fosse lavorativa o privata, ricca di impegni oppure libera e rilassante. Il metodo del Bullet Journal (BuJo per gli amici) mi ha teso una mano e mi ha aiutato a rendere tutto ciò possibile.

Come sempre i miei articoli non sono delle recensioni, ma raccontano della mia esperienza personale, infatti non di parlerò della tecnica in sè, oppure su cosa sono l’indice, il future log, il montly log, ecc… ma ti racconterò la mia esperienza  a grandi linee e lascierò a te decidere se provare o meno il BuJo, oppure, se già lo utilizzi puoi scoprire se ti riconosci in ciò che ti descrivo.

Parto immediatamente con i punti forti:

  • Flessibilità, in quanto non hai mai uno schema statico e ben definito, ma hai la possibilità di modificare ogni singola parte;
  • Praticità, in quanto non è necessario acquistare meravigliose e costosissime agende, ma ti basta un foglio di carta ed una penna, anche se poi ti consiglio di acquistare un quadernino da due lire.
  • Versatilità, ovvero ha la capacità di adattarsi ad ogni esigenza e situazione, ad ogni tipo di progetto o liste che ti vengano in mente.

Io personalmente l’ho utilizzato sia in ambito privato che lavorativo, andando ad inserire i vari progetti che di volta in volta si presentavano. Ha sempre funzionato alla grande.

I punti deboli del metodo sono:

  • Analogico, non essendo un metodo digitale, difficilmente riusciresti a condividere le informazioni, ma se ti sai adattar, il problema può essere superato grazie all’integrazione di alcuni applicativi per PC o Smartphone che ti permettono di tenere traccia di appuntamenti grazie alle utilissime notifiche. *il fatto che sia analogico, ovvero l’attività di scrivere con carta e penna, per me diventa un momento di relax e di concentrazione, quindi non proprio negativo.

Personalmente non ho trovato altri punti a suo sfavore.

La mia esperienza.

Midori – Traveler’s Notebook

Io ho cominciato ad utilizzare il BuJo in un piccolo quadernino che avevo da tempo in un cassetto, ma dopo nemmeno qualche giorno decido che era più utile utilizzare una notebook apposito, e nel mio girovagare senza meta nell’oceano di internet mi imbatto nelle “midori”, ad oggi Traveler’s notebook, (https://www.travelers-company.com) e decido di utilizzarla. Diventerà l’agenda più bella che abbia mai avuto, con un unico svantaggio, è molto grossa e nelle borsettine da uomo non entra nemmeno pagando.

Midori 03

Questo è il link del mio articolo nel quale vi parlo della mia Midori fatta a mano da un artigiano locale sotto la mia supervisione (scusate ma è una deformazione professionale) – La mia passione per le agende Midori

Leuchtturm 1917

Quindi dopo più di un anno ho deciso di passare ad una agenda Leuchtturm 1917 (https://www.amazon.it/) , di colore nero e con le righe. Ora sono due anni che la utilizzo ed ho perso praticità e completezza (la midori diventa più una sorta di quaderno molto personale, con dentro tutto ciò che fai), ma ho guadagnato portabilità (entra tranquillamente nella mia borsetta) ed eleganza (un quaderno nero e sobrio bello da esporre in riunione o in ufficio non ha eguali).

Cantieri e vita lavorativa

Sul cantiere o nel mio ufficio ho sempre utilizzato la mia agenda personale, ma ho sempre affiancato a queste un’altro supporto, un quaderno o una piccola agenda, questo perché molte volte mi serviva tracciare le attività del cantiere o fasi lavorative vere e proprie, tracciare scadenze cicliche di documenti da preparare o riunioni settimanali.

Dopo vari tentativi ho trovato la mia pace interiore.

Oggi

Oggi continuo ad utilizzare questo metodo in molte delle mie attività, infatti ho una prima Midori per le long list o come lo chiamano di recente il “Master BuJo”. La seconda Midori è utilizzata per raccogliere al suo interno informazioni di vario tipo che non saprei altrimenti come collocarle. Una terza Midori acquistata online a pochi euro la utilizza quotidianamente come Agenda base per la gestione del mio blog e del mio sito internet (questo è il link dell’articolo che ho scritto su di lei – La mia nuova Midori ). Ed infine la mia Leuchtturm la utilizzo come BoJo di base per tutte le mie attività, ormai siamo inseparabili.

Ti voglio lasciare con due considerazioni personali, che forse potranno esserti utili:

  • Il BJ è inizialmente macchinoso, ma poi, dopo aver fatto tuo il concetto di base, tutto diventa più semplice.
  • Il BJ è un metodo di pianificazione, basato sulla scrittura e sulla concentrazione, una volta compreso le sue basi difficilmente lo dimentichi, un po’ come imparare ad andare in bicicletta, dopo aver imparato, non lo dimentichi più.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo, ricorda che potrebbe essere di ispirazione ai tuoi amici inoltre qui sotto puoi descrivere la tua esperienza, il tuo metodo e chiedimi se hai dubbi o vuoi avere consigli, sarò lieto di risponderti.

Raffaele Dipace

Curioso, con tanta voglia di scoprire ed inventare, con la passione per il cinema, il planning, il fai da te, il giardinaggio e ovviamente internet e tecnologia. Ingegnere nel resto della giornata.

62 pensieri riguardo “La mia vita secondo il Bullet Journal

  • 31 agosto 2018 in 18:58
    Permalink

    Ne ho sentito parlare in giro, e penso che inizierò anche io ad utilizzare il Bullet Journal,sembra davvero che ti supporti nel “mettere ordine” alle giornate!

    Risposta
    • 31 agosto 2018 in 21:22
      Permalink

      Prova per qualche giorno e vedrai che ti sarà utile. ti consiglio di dare un occhiata su internet, blog e siti specializzati son in quantità, come i video su youtube.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:37
    Permalink

    non conoscevo queste tipologie di taccuini ma devo ammettere che farebbero giusto al caso mio

    Risposta
  • 4 settembre 2018 in 17:56
    Permalink

    Io non sono un tipo che rinuncia completamente a carta e penna quindi questo metodo mi è congeniale. Lo proverò

    Risposta
  • 4 settembre 2018 in 21:19
    Permalink

    non conoscevo queste tipologie di taccuini ma devo ammettere che farebbero giusto al caso mio

    Risposta
  • 5 settembre 2018 in 14:17
    Permalink

    Ho fatto anni ad usare carta e penna per registrare e appuntarmi qualsiasi cosa, e anche ora che la tecnologia ha sostituito tutti gli strumenti per ricordare e organizzare, tendo ad usare moltissime liste cartacee e appunti su calendari. Dovrei proprio valutare seriamente il bullet journal!

    Risposta
  • 6 settembre 2018 in 15:17
    Permalink

    Io anche quest’anno ho preso la mia agenda e spero di essere costante almeno stavolta 😭

    Risposta
    • 6 settembre 2018 in 21:49
      Permalink

      Con impegno e un po’ di sacrificio nella costanza, vedrai che ti sarà utile e non potrai più farne a meno.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:37
    Permalink

    È un sacco di tempo che dico di farne uno anche io perche faccio casino tra impegni di lavoro e tutto il resto, e cerco qualcosa per gestire tutto in un unico sistema

    Risposta
  • 7 settembre 2018 in 12:00
    Permalink

    È un sacco di tempo che dico di farne uno anche io perche faccio casino tra impegni di lavoro e tutto il resto, e cerco qualcosa per gestire tutto in un unico sistema

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:37
    Permalink

    Da troppo tempo mi dico che devo farne uno anche io! Soprattutto per tenere nota di tutte le cose da fare e gli impegni che devo affrontare in questo periodo! Credo che sia finalmente arrivato il momento di agire seriamente, e il tuo articolo capita proprio a fagiolo! 🙂 Molto interessante!

    Risposta
  • 7 settembre 2018 in 21:08
    Permalink

    Da troppo tempo mi dico che devo farne uno anche io! Soprattutto per tenere nota di tutte le cose da fare e gli impegni che devo affrontare in questo periodo! Credo che sia finalmente arrivato il momento di agire seriamente, e il tuo articolo capita proprio a fagiolo! 🙂 Molto interessante!

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:38
    Permalink

    Vedo sempre più persone utilizzare il Bullet Journal e credo sia un ottima idea per organizzare le nostre giornate meglio, ma anche per poter confrontare tutti i mesi e le attività svolte.

    Risposta
    • 4 ottobre 2018 in 22:39
      Permalink

      secondo me anche per questo motivo molti lo utilizzano. personalmente mi capita spesso ripercorrere all’indietro il bullet per cercare qualcosa di importante.

      Risposta
  • 7 settembre 2018 in 22:24
    Permalink

    Il tuo post non poteva capitare in un momento tanto azzeccato! Cercavo proprio un metodo per ottimizzare le note di lavoro ed integrarle con quelle della routine casalinga.
    Adoro l’idea di poter scrivere a penna. Devo assolutamente provarlo!
    Grazie!

    Risposta
    • 8 settembre 2018 in 20:43
      Permalink

      provalo e sicuramente ti troverai bene. se hai bisogno di consigli puoi chiedere a me.

      Risposta
  • 8 settembre 2018 in 0:24
    Permalink

    Devo approfondire l’argomento. Da quando faccio la freelance sono costretta a organizzare la mia giornata in modo molto più preciso altrimenti mi perdo dei pezzi e diventa un macello. Non uso una vera e propria agenda digitale, ma sono ancora una che ama scrivere e quindi… Moleskine a manetta!

    Risposta
    • 8 settembre 2018 in 20:42
      Permalink

      da provare, se hai bisogno di consigli non esitare a chiedere

      Risposta
  • 8 settembre 2018 in 1:32
    Permalink

    Vedo sempre più persone utilizzare il Bullet Journal e credo sia un ottima idea per organizzare le nostre giornate meglio, ma anche per poter confrontare tutti i mesi e le attività svolte.

    Risposta
    • 8 settembre 2018 in 20:41
      Permalink

      secondo me anche per questo motivo molti lo utilizzano. personalmente mi capita spesso ripercorrere all’indietro il bullet per cercare qualcosa di importante.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:38
    Permalink

    Mi sembra davvero ottima 😍 io ho proprio bisogno di organizzarmi meglio! Anche perché gli impegni lavorativi si accavallano 😅

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:38
    Permalink

    Voglio fare la prova per qualche giorno. Magari riesco a dimenticare meno appuntamenti!!!

    Risposta
  • 8 settembre 2018 in 6:05
    Permalink

    Mi sembra davvero ottima 😍 io ho proprio bisogno di organizzarmi meglio! Anche perché gli impegni lavorativi si accavallano 😅

    Risposta
    • 8 settembre 2018 in 20:40
      Permalink

      ero nella tua situazione, ora non più grazie a questo metodo

      Risposta
  • 8 settembre 2018 in 9:21
    Permalink

    Voglio fare la prova per qualche giorno. Magari riesco a dimenticare meno appuntamenti!!!

    Risposta
    • 8 settembre 2018 in 20:40
      Permalink

      prova per qualche giorno e se hai bisogno chiedimi consiglio.

      Risposta
  • 8 settembre 2018 in 9:41
    Permalink

    io sono ancora legatissima a carta e penna, scrivendo a mano ricordo più facilmente le cose e trovo che sia più comodo da consultare. sono molto belli i traveler’s notebook, me ne hanno regalato uno molto simile a quello della tua foto

    Risposta
    • 8 settembre 2018 in 20:39
      Permalink

      io sono un po’ come te, amo carta e penna, e questo metodo mi ha ridato la possibilità di utilizzarli quotidianamente. inizialmente ho fatto fatica ad essere costante, ma ora ho sempre tutto con me. se siete interessati posso scrivere un secondo articolo con tutti i trucchi che ho utilizzato e sperimentato personalmente (dalla gestione delle password, all’elenco dei film, libri e telefilm da vedere).

      Risposta
  • 8 settembre 2018 in 21:58
    Permalink

    Credo che sarò sempre ancorata ad agende dove fare le mie liste!! amo troppo scrivere e prendere appunti, anche se ammetto che oggigiorno il digitale è piu comodo!!

    Risposta
  • 9 settembre 2018 in 11:41
    Permalink

    Molto interessante, anche io come te inizio a sentire l’esigenza inderogabile di una ottima organizzazione. Terrò a mente i tuoi consigli, grazie mille.

    Risposta
  • 11 settembre 2018 in 18:53
    Permalink

    Perfetto,il tuo articolo capita proprio a fagiolo sto cercando giusto un’agenda che quest’anno ne ho tanto bisogno…mi studiero` il tuo metodo.

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:39
    Permalink

    Sembra un ottimo strumento per organizzare al meglio la giornata e gli impegni. Io di solito uso una classica agenda, ma mi hai incuriosito e voglio andare a vedere meglio di cosa si tratta!

    Risposta
  • 20 settembre 2018 in 16:45
    Permalink

    Sembra un ottimo strumento per organizzare al meglio la giornata e gli impegni. Io di solito uso una classica agenda, ma mi hai incuriosito e voglio andare a vedere meglio di cosa si tratta!

    Risposta
  • 25 settembre 2018 in 16:51
    Permalink

    Quest’anno ho provato per la prima volta a usare il bullet journal ma non essendo molto portata per le decorazioni alla fine non sono rimasta soddisfatta dal risultato e ho trovato una perdita di tempo dover impostare tutto. L’anno prossimo tornerò a un’agenda, magari cercando qualcosa di particolare.

    Risposta
    • 26 settembre 2018 in 20:45
      Permalink

      Monica, tu sei caduta nella trappola delle decoratrici assennate!! il Bullet Journal nasce dall’idea di utilizzare una sola penna ed un solo quaderno, quindi in completa assenza di disegni e grafici. Ti consiglio di guardare il sito bulletjournal.com, io prendo ispirazione dai bullet journal minimal, cerca su youtube o su google per avere più ispirazione e senza disegni. credo che ti troverai meglio.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:37
    Permalink

    Io non sono un tipo che rinuncia completamente a carta e penna quindi questo metodo mi è congeniale. Lo proverò

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:37
    Permalink

    Io anche quest’anno ho preso la mia agenda e spero di essere costante almeno stavolta 😭

    Risposta
    • 4 ottobre 2018 in 22:39
      Permalink

      Con impegno e un po’ di sacrificio nella costanza, vedrai che ti sarà utile e non potrai più farne a meno.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:38
    Permalink

    Il tuo post non poteva capitare in un momento tanto azzeccato! Cercavo proprio un metodo per ottimizzare le note di lavoro ed integrarle con quelle della routine casalinga.
    Adoro l’idea di poter scrivere a penna. Devo assolutamente provarlo!
    Grazie!

    Risposta
    • 4 ottobre 2018 in 22:39
      Permalink

      provalo e sicuramente ti troverai bene. se hai bisogno di consigli puoi chiedere a me.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:38
    Permalink

    Devo approfondire l’argomento. Da quando faccio la freelance sono costretta a organizzare la mia giornata in modo molto più preciso altrimenti mi perdo dei pezzi e diventa un macello. Non uso una vera e propria agenda digitale, ma sono ancora una che ama scrivere e quindi… Moleskine a manetta!

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:39
    Permalink

    io sono ancora legatissima a carta e penna, scrivendo a mano ricordo più facilmente le cose e trovo che sia più comodo da consultare. sono molto belli i traveler’s notebook, me ne hanno regalato uno molto simile a quello della tua foto

    Risposta
    • 4 ottobre 2018 in 22:40
      Permalink

      io sono un po’ come te, amo carta e penna, e questo metodo mi ha ridato la possibilità di utilizzarli quotidianamente. inizialmente ho fatto fatica ad essere costante, ma ora ho sempre tutto con me. se siete interessati posso scrivere un secondo articolo con tutti i trucchi che ho utilizzato e sperimentato personalmente (dalla gestione delle password, all’elenco dei film, libri e telefilm da vedere).

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:39
    Permalink

    Credo che sarò sempre ancorata ad agende dove fare le mie liste!! amo troppo scrivere e prendere appunti, anche se ammetto che oggigiorno il digitale è piu comodo!!

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:39
    Permalink

    Molto interessante, anche io come te inizio a sentire l’esigenza inderogabile di una ottima organizzazione. Terrò a mente i tuoi consigli, grazie mille.

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:39
    Permalink

    Perfetto,il tuo articolo capita proprio a fagiolo sto cercando giusto un’agenda che quest’anno ne ho tanto bisogno…mi studiero` il tuo metodo.

    Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:40
    Permalink

    Quest’anno ho provato per la prima volta a usare il bullet journal ma non essendo molto portata per le decorazioni alla fine non sono rimasta soddisfatta dal risultato e ho trovato una perdita di tempo dover impostare tutto. L’anno prossimo tornerò a un’agenda, magari cercando qualcosa di particolare.

    Risposta
    • 4 ottobre 2018 in 22:40
      Permalink

      Monica, tu sei caduta nella trappola delle decoratrici assennate!! il Bullet Journal nasce dall’idea di utilizzare una sola penna ed un solo quaderno, quindi in completa assenza di disegni e grafici. Ti consiglio di guardare il sito bulletjournal.com, io prendo ispirazione dai bullet journal minimal, cerca su youtube o su google per avere più ispirazione e senza disegni. credo che ti troverai meglio.

      Risposta
  • 4 ottobre 2018 in 22:40
    Permalink

    Ne ho sentito parlare in giro, e penso che inizierò anche io ad utilizzare il Bullet Journal,sembra davvero che ti supporti nel “mettere ordine” alle giornate!

    Risposta
    • 4 ottobre 2018 in 22:41
      Permalink

      Prova per qualche giorno e vedrai che ti sarà utile. ti consiglio di dare un occhiata su internet, blog e siti specializzati son in quantità, come i video su youtube.

      Risposta
  • 5 ottobre 2018 in 0:38
    Permalink

    Ho fatto anni ad usare carta e penna per registrare e appuntarmi qualsiasi cosa, e anche ora che la tecnologia ha sostituito tutti gli strumenti per ricordare e organizzare, tendo ad usare moltissime liste cartacee e appunti su calendari. Dovrei proprio valutare seriamente il bullet journal!

    Risposta
  • 5 novembre 2018 in 22:25
    Permalink

    Cercavo da tanto un articolo che mi spiegasse il suo vero “funzionamento” Sei stato molto esauriente. Forse l’unico problema è che oberati dalla tecnologia in molti facciamo fatica a tornare al carta e penna!

    Risposta
    • 5 novembre 2018 in 22:43
      Permalink

      Devo dirti che io sono innamorato della tecnologia, ma il solo piacere di riscrivere di carta ed avere una cosa unica e solo tua mi piace molto. Devi provare

      Risposta
  • Pingback:Il Metodo per pianificare la tua giornata "normalmente straordinaria"

  • 6 novembre 2018 in 8:50
    Permalink

    Farebbero proprio al mio caso! Io sono una di quelle che certe cose se non le scrive con carta e penna le dimentica in un baleno. Il Bullet Journal mi sembra il compromesso migliore tra organizzazione e la vecchia cara penna che io ancora tanto amo!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: